11 agosto 2012

Da blog di cucina a blog di viaggio - temporaneo, eh

Il treno è tra due ore.
L'aereo tra meno di dodici.

Ho lo stomaco serrato, la valigia chiusa, il gatto offesissimo: se ne sta sul davanzale e sfugge le coccole. 
Io passo i polpastrelli sul suo pelo e spunto mentalmente quello che devo ricordare, prendere, chiudere, segnare.

Mi aspettano due giorni sospesi in un lungo transito fino all'altra parte del mondo.

Voi state bene, che ci risentiamo presto.