5 maggio 2012

C'è bisogno di dolcezza

Una rivisitazione della crostata, iperveloce, da mangiare tiepida con un buon té o semplicemente per togliersi lo sfizio. Le ho preparate con le mele avanzate dalla serata pirottina e la classica frolla di farro senza uova e latticini di derivazione Montersiniana, ormai impastata mille volte: sono state il mio regalo di compleanno virtuale all'AM.

Crostatine alle Mele Aromatizzate
Per la frolla:
250 gr di farina di farro integrale
120 gr di zucchero di canna Mascobado
70 gr di olio evo
60 gr di acqua
mezza bustina di lievito

Per la farcia golosa di mele
Due mele PinkLady bio, con la buccia
Un limone bio
Zucchero di canna Mascobado
Cannella biologica
Uvetta bio

Tagliate le mele a tocchetti, bagnatele col succo di limone e aggiungete un cucchiaio abbondante di zucchero, cannella e uvetta a piacere, e un po' di scorza del suddetto limone. Lasciatele riposare in frigorifero per almeno mezz'oretta (nel mio caso sono state a "cuocersi" nel limone per un giorno e mezzo, erano meravigliose).
Preparate la frolla: sciogliete lo zucchero in acqua, unire olio, lievito, farina e impastare. Lasciare anche lei in frigorifero a far compagnia alle mele.
Scegliete la teglia in cui cuocerete le crostatine e foderatela con carta da forno: potete fare un'unica crostata gigante. Nel mio caso ho scelto di gestire delle miniporzioni, cotte in cocottine di ceramica da crème brulée.
Trascorso il tempo necessario, bagnate le mani con un po' d'acqua e prelevate un pugno di frolla; stendetela  nella teglia aiutandovi con le mani sempre bagnate o, al limite, unte con una goccia di olio. Sistemate le mele aromatizzate avendo l'accortezza di lasciare un po' di spazio sul bordo e infornate per una quindicina di minuti a 180°.

(come sempre, la solita fotaccia da cellulare)

In abbinamento, anche se parla di una torta diversa: Beatles - Honey Pie.