21 aprile 2012

Cecio

La uso spesso come soprannome tenero, questa parola. Mi fa pensare ad una cosa piccola e tonda e profumata, proprio come il legume a cui ruba il significato.
L'altra sera avevo organizzato una cenetta froufrou con una coppia di adorabili amici, Elisa e Andrea, che secondo me sono la reincarnazione perfetta e fisica di Amélie Poulain e Nino Quemcampoix. Oh ma ci somigliano pure, eh.
Due ceci, loro due: piccoli, forti, saporiti, resistenti.
Ceci è anche il nickname segreto di Andrea nell'inferno dei socialnetwork.

E l'ispirazione è venuta da sé.

Hummus Leggero alla Menta Fresca

(La foto, scattata dopo il primo assalto, è di Andrea)

Nella ricetta originale dell'hummus è presente un quantitativo di aglio pari al peso specifico dell'uranio impoverito. Fantastico, ma non a tutti piace e soprattutto.. non ne avevo. Scorte finite. Quindi ho modificato un po' la ricetta ed è andata circa così:

200 gr di ceci lessati
Un bicchiere di acqua di cottura
tre cucchiai di tahina (pasta di semi di sesamo, fondamentale)
tre cucchiai di  olio evo
Cardamomo
Cumino
Pepe
Sale
Menta fresca

Mettere gli ingredienti in progressione, escludendo la menta, in un recipiente capiente e alto. Frullarli senza pietà con il minipimer: dovrà venire una crema densa e soda. Sull'olio potete aggiungere o togliere a seconda delle preferenze: io opto per gestire la consistenza con l'acqua e aggiungere l'olio solo alla fine. 
Tritate qualche foglia di menta e mescolatela al composto. Fate riposare in frigo prima di servire.

Noi lo abbiamo divorato con delle fette di pane integrale ai semi di lino e girasole -fatto in casa anche quello- ancora tiepide: una goduria indicibile.
(La prossima ricetta sarà totalmente dedicata ad Elisa e alla sua passione per le "PATATINE!")

La colonna sonora non poteva che essere: Yann Tiersen - La Valse d'Amélie (piano version)