9 marzo 2012

Mettetemi alla prova - chiedete e vi sarà cucinato (forse)

Tenere un blog di cucina è una bella fatica, eh. 
Non solo inventare una ricetta e ricordarsi passo per passo tutto quello che ti ha portato alla creazione (visto che tendenzialmente io vado ad ispirazione) ma anche fotografarla, rimandando il gusto di potersela scofanare immediatamente, modificare la foto se si vuol fare un lavoretto ammodino, scrivere un post accattivante, caricare le foto, trovare i tag di indicizzazione, controllare di non aver scritto stronzate, pubblicare.
E poi andare in giro per altri blog a curiosare, commentare, leggere, cercando di attirare visite.

Da blogger della prima ora (dieci anni or sono) non ricordavo tutto sto marketing; sarà che all'epoca veniva naturale gironzolare, farsi catturare da un post o da una persona, scrivere commenti allegri ed entusiasmarsi per una visita ricevuta. Adesso tocca autospammarsi in giro e cercare di farsi leggere il più possibile, ricorrendo in molti casi a qualunque mezzo.

Un po' mi dispiace avere pochi commenti, però mi piace comunque avere uno spazietto curioso dove trascrivere idee, ricette particolarmente riuscite e pensieri. Il quaderno di cucina non mi basta più, o meglio si è ampliato: alle ricette classiche di mamme, nonne e amiche si sommano le sperimentazioni azzardate che, se non ci fosse questo spazio, non verrebbero mai segnate da nessuna parte. Praticamente è un raccoglitore di calzini spaiati, di ricette estemporanee o quasi; se si esclude la trafila fotografica, ultimamente lasciata molto da parte, cerco di annotare quasi tutto.

E poi scrivere mi rilassa.

Guardo il gatto che fa la sfinge in cima alla libreria dello stereo e penso che non so cosa ho voglia di cucinare stasera. Di sicuro c'è l'impasto gluten-free a lievitare, perché vorrei provare a preparare la pizza senza glutine in casa. Quando ho impastato la farina Coop (linea celiaci) con l'acqua mi sembrava di dare forma ad un blob particolarmente appiccicoso, ho dovuto grattare le mani con la paglietta per togliere via gli ultimi residui. Non sto controllando la lievitazione, lascio fare al caso che, se vorrà, mi assisterà.
Condimenti?
Non ho la mozzarella di bufala in casa -che mi è concessa- ma ho qualche formaggio di pecora, volendo. E un sacco di verdurine da mettere a crudo, volendo. E olio buono, e spezie, e frutta secca, volendo.
Vorrei fare un po' la Bonci del gluten-free, stasera.

Ce la posso fare?
Tra un paio d'ore vi posto la risposta.