martedì 2 luglio 2013

Cucinotto von Bismarck: Fagioli al Corvo monacense

Poiché "fagioli all'uccelletto" non potevo chiamarli, essendo la ricetta originale parecchio alterata per i seguenti motivi: 1) mi piace cucinare un po' a cazzo di cane e 2) in Germania bisogna arrangiarsi con quel che si trova. Iniziamo dagli ingredienti, che vi fornirò col loro nome di battesimo e starà a voi decidere quale cognome preferire.



Fagioli - per l'uccelletto si usano i cannellini, io ho usato un tipo scuro a buccia grossa
Pomodori - preferibilmente fiorentini, quelli rugosi, che, nei supermarket bio, talvolta si trovano anche qua
Peperoncino - fresco, io lo colgo direttamente dalla pianta che coltivo con amore sul mio davanzale
Aglio - in questi benedetti biomarkt l'ho trovato fresco e mi sono commossa
Cipolla - una bella cipolla di Tropea sarebbe l'ideale, io ne ho trovata una bellissima copia al supermarket bio sopra citato
Dado per brodo - è inutile che vi stia a specificare vegetale
Basilico - fresco, per forza di cose: qua lo vendono soltanto a piante intere

Per i non vegani si può aggiungere la variante tedesca della salsiccia, nella forma del
Wurstel 

Le dosi vanno a occhio: per due persone (intenzionate a godere degli avanzi il giorno dopo) ho sgranato mezza confezione di fagioli (circa 250 g) in padella con tre Wurstel. Di pomodori usate quel tanto che basta per fare un bel sugo, in alternativa potete usare un barattolo di pomodori pelati.

La preparazione di questa ricetta inizia il giorno prima, mettendo i fagioli in ammollo per dodici ore. E' importante che il rivestimento esterno si sfaldi, altrimenti i fagioli non saranno facilmente digeribili. Trascorso il tempo sopraindicato, lavate bene i fagioli e lessateli in tre dita d'acqua per circa un'ora e mezza.

Abbiate sempre cura di indossare i guanti,
quando trattate il peperoncino fresco,
o la vostra pelle ne risentirà per giorni.
A questo punto siete pronti per la ricetta vera e propria, che vi porterà via poco più di mezz'ora di vita.
Fate rosolare la cipolla e il peperoncino in padella o nel wok. Aggiungete i pomodori affettati grossolanamente e un po' di brodo vegetale e fate cuocere per circa 5 minuti.

E' a questo punto che, se volete farvi del male, dovete aggiungere il wurstel tagliato a rondelle, che avrete fatto precedentemente rosolare in un'altra padella con un bello spicchio di aglio fresco.
Sia che abbiate aggiunto il wurstel o meno, questo è adesso il momento dei fagioli, che aggiungerete a tutto il resto con una bella rimestata per poi coprire la padella e lasciare a cuocere a fuoco moderato per circa venti minuti. Come si suol dire: aggiustate di sale e di pepe, decorate con qualche foglia di basilico e non venitemi a cercare se poi non v'è piaciuto!

Il Consiglio del Salutista: essendo un piatto prevalentemente acido, abbiate cura di accompagnarlo a qualcosa di basico, come una bella porzione di frutta fresca, al fine di riequilibrare il vostro ph. L'ideale, data la bella stagione corrente, sarebbe un grappolo d'uva o una ciotola di fragole con tanto succo di limone.

La vostra affezionata corrispondente dalla Cermania.

2 commenti: